Benessere Globale, BioDieta

Se vuoi imparare qualcosa… insegnala

Quando ho iniziato il mio percorso di crescita ero alla ricerca di una risalita da un profondo nero dove le mie certezze, se così si potevano chiamare, le avevo fatte saltare tutte  consapevole che un pugno di mosche sarebbe stato di più.

Ero alla ricerca di una strada da percorrere e ricominciai da me e da quello che avevo lasciato indietro, lasciato a meta o dimenticato nei cassetti. Così mi accorsi e rammentai di quanto desideravo imparare e per imparare…si va a scuola..e iniziai così a cercare dei maestri. Più osservavo i miei insegnanti, docenti e formatori, più  li vedevo come inarrivabili.

Pieni di sapere, di conoscenze, di informazioni e di modi di espriemere, se stesi e il loro sapere, che rimanevo a bocca aperta…stupita e stupida….:-)))

Con il tempo e praticando la professione di counselor e coach, trainer di perCorsi di crescita personale, ho iniziato a cogliere questa espressione anche nelle persone che si rivolgono a me. E questo devo dire che mi ha stupito ancora di più…:-))

Un giorno, una mia cliente, mi ha chiesto: “Come fai ad essere sempre serena? Sempre tranquilla…sembra quasi che nulla possa scuoterti” Ho risposto così: “Grazie delle tue parole, mi rassicurano che sto facendo un buon lavoro con me stessa ma non è sempre così. Il vortice prende anche me , la differenza la fanno gli attrezzi che nel tempo ho acquisito e che mi alleno ad usare”

La differenza sta infatti semplicemente nel fatto che, quando mi trovavo in quelle emozioni che ti farebbero saltare i nervi, ora accade molto meno per fortuna, e in quegli stati disfunzionali che farebbero girare le orecchie anche agli elefanti, tiro fuori dalla mia “cassetta degli attrezzi” gli strumenti come il respiro, il sorriso, occhiali speciali per vedere le cose da altri punti di vista, cappelli di 4 colori diversi per entrare nell’energia dell’altro e cogliere i sui stati di stress e agevolare la situazione che viviamo, e tanti altri piccoli trucchi di sopravvivenza quotidiana per vivere sempre più le vie della gioia.

Più procediamo nel nostro percorso di crescita e consapevolezza, più avremo strumenti a disposizione. Questo è !!

Questa è la differenza che ho appreso andando a scuola per una formazione permanente e continua che mi sta permettendo sempre più di fare la differenza , per me e per gli altri.

Quando avevo appena iniziato la mia formazione all’accademia di counselling , un giorno  dissi a Nitamo nonché Montecucco – Villaggio Globale di Bagni di Lucca:: “Non penso che riuscirò mai a essere cosi precisa e capace come te, Nitamo “. Lui, in tutta la sua semplicità, rispose: “L’unica differenza che c’è tra me e te è che io, queste cose, le conosco, le esercito, le applico e le insegno da più tempo.” Quando poi qualche mese dopo Claudia Rainville uso l’espressione “l’apprendimento è nella ripetizione” ecco che allora mi si aprì un mondo.

Compresi il significato delle sue parole nel momento in cui iniziai sempre più a passare ad altri quanto appreso. E’ veramente un grande privilegio, lavorare con il genere umano, con le persone, e continuare a lavorare e ad allenarsi a mettere in pratica ciò che imparo.

Chi insegna non è “arrivato”. Non c’è nessun “arrivo” fintanto che siamo qui in questo piano di realtà quindi chi è  nella relazione di aiuto ha scelto di imparare anch’egli attraverso la via di insegnare.
Creando così la possibilità di vivere a stretto contatto con ambienti e circostanze atti a facilitare questo processo. Il che rende a volte complesso il tutto…perché mentre si insegna si impara e mentre si impara si insegna con l’esempio.

La scuola della vita insegna.

Si dice: “Se vuoi imparare qualcosa, insegnala.” Proprio così. Mentre trasmetti ad altri sei portato ad una rielaborazione continua, vai sempre più nella direzione di cogliere ogni sfumatura di quell’informazione. Ne cogli i limiti e li superi.

Ho camminato e continuo a camminare in questa direzione camminando anche sulle spalle di giganti come Karina Schede, Lucia Giovannini e Nicola Riva, Lise Bourbeau, e a tutti quei giganti che nella realtà quotidiana mi insegnano qualcosa di me.

Quando agevoli le persone a lavorare sulle loro tematiche, sulle loro emergenze e complessità ecco che in realtà lavori inevitabilemente anche su te stesso. E questo aiuta ad accorgersi di quanto lavoro abbiamo fatto per arrivare fino li e quanta strada si ha ancora da fare….e a rimanere umili. Umili da Humus….nel senso di tutta quella trasformazione che realizzi quotidianamente e in cui potranno germogliare nuovi spunti.

Per questo insegno come gestire l’ansia…vostra e degli altri…e come scrivo nel mio libro “Amica Ansia….la mia vita è stata accompagnata da tante persone che vivevano perennemente in ansia. E’ qui che ho appreso come ancorarmi alla vita per non sbattere contro gli scogli. Ancora oggi con il metodo BioDieta rimango allineata alla diffusione di strategie per migliorare gli stili di vita e trasformare la vita di ognuno di noi, se non proprio in un parti spumeggiante quantomeno in una esperienza che valga la gioia di essere vissuta.

Rammentatevi sempre che se volete veramente cambiare, i risultati arriveranno. Occorre tempo, questo si!

E sarà opera vostra il cambiamento, il lavoro necessario e impegnativo per realizzarlo sarà vostro e di nessun altro. Non ci sono scorciatoie. Posso passarvi strumenti tra i quali scegliere quelli addatti a voi per il momento che vivete certo che però sarete voi a impegnarvi ad usarli un giorno alla volta.

Vi sarà grata se condividerete con me i vostri risultati e sara ancora più lieta del vostro riaprirvi alla vita

Questo esprime, per me, il concetto di essere stata sulle spalle dei giganti perche è grazie a tutti i miei maestri che ora sono orgogliosa di essere ciò che sono diventata e ancora di più di quello che sto diventando.

Forza e coraggio la strada è in salita e il panorama è stupendo.

Per partecipare all’esperienza BioDieta è necessario fare clik dentro e fuori. 

Fate questo clik il 17 dicembre, c’è una sorpresa per voi….rimanete connessi e iscrivetevi alla news letter così potrete aderire alla promozione in occasione del mio cinquantesimo compleanno. Yeaaaaaaaa! Sono arrivata a 50 anni. Bingo…ora si torna indietro…:-)…la BioDieta fa miracoli.

Prendo a prestito le parole di Danilo Dolci per passarvi la visione con cui mi approccio ad insegnare ed educare secondo il metodo BioDieta.

C’è chi insegna guidandogli altri come cavalli passo dopo passo

C’è gli insegna lodando quanto trova buona e divertendo

C’è pure chi educa, senza nascondere l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni ad ogni sviluppo ma cercando d’essere franco all’altro

ciascuno cresce solo se sognato

Danilo Dolci

Ecco la sintesi. Io, voi, noi cresciamo solo se sognati. La realtà si trasforma e muta in stretta connessione con la nostra immaginAzione. Buona mappa della visione  il 13 Dicembre di ogni anno allora!!!

…e a presto con i passi della BioDieta

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento