Comunicazione che nutre, Consapevolezza, Felicità

come la meditazione attiva i sintomi della Felicità

“Ho l’ansia in questi giorni…ahahah…si proprio così. L’ansia mi ha preso e non so che fare”.

Queste le parole di ieri di Stefania. Acchiappata letteralmente dall’ansia.

Per stare centrata sul momento faccio abbondante uso della meditazione …meglio dell’aspirina!! Si perché con il susseguirsi di notizie e terremoti non resta che rimanere ben radicati nel respiro e nella meditazione.

Partecipa al  perCorso Biodieta e sperimentiamo insieme.

Così la felicità, la sensazione di benEssere rimane con me, è posso essere lucida nell’affrontare le  complessità.

Che sintomi ha la felicità ?

i tuoi sintomi della felicità li conosci? in questi giorni il sintomo della mia felicitò è l’ANSIA…ahahaha.

Poi scoprirete perchè e perchè è bene che io mediti il più possibile.

Fuochi pirotecnici e scintille, orgasmi cerebrali e non solo. Effetti speciali quanto straordinari e per questa aspettativa  rincorriamo felicità che riteniamo fuori dall’ordinario. E se ciò che è è definito straordinario fosse la ciò che possiamo vivere quando siamo nel presente?

Vivi forse , anche inconsapevolmente, una certa ansia di essere felice è così ti fai sfuggire le tante occasioni di sentire la felicità?

Essere felice può essere valutativo. Ritengo sia importante

  • come apprendere e
  • come sentire la felicità

Altrimenti  NON ti accorgi di esserlo!!!

Meditazione claudia poppi counselor bologna Felicità

E’ nelle mie intenzioni  passarti spunti e consigli che puoi applicare da subito.

Niente rimandi o storie che possiamo raccontarci. Se sei qui a leggere potrai prenderti 5′ alla conclusione della lettura per applicarti immediatamente?

O hai chi corre dietro? Sii? Allora interrompi ora la lettura e riprendila al momento preciso che puoi dedicarti del tempo.

Risorsa  da mettere in pratica, il tutto al meglio e pronta per te.

Ok? Via…

Fino agli anni 80 erano solo 5 gli studi che confermavano gli effetti benefici di questa pratica semplice e immediata; dagli anni 80 ad oggi gli studi verificati sono più di 1300. Importante allenarsi!! questo emerge dagli studi. Non scrivo di allenarsi a star per ore con il culo per terra o sul tappetino. Questo sarebbe masochismo.

Lo stress energetico lo viviamo tutti e si accentua al punto di essere definito ANSIA.

Per farsi amica lo stato energetico definito ANSIA è importante sapersi schermare.

Capito di cosa sto parlando?  della MEDITAZIONE :)))

Ora veniamo subito al dunque. Qui in occidente ci sono moltissime convinzioni e credenze che nascono dal fatto che non fanno parte della nostra cultura. Però…due dita di riflessioni potrebbero esserci utili?

Quindi meditazione o rilassamento che tu voglia chiamarlo, e se stesse farti stare bene?

Quindi

– rilassarsi è impossibile?
– meditare è difficile?
– per meditare ci vogliono anni e secoli di esperienza?
– non ho tempo che per queste cazzabubbole!
– la meditazione non fa per me!!
– medito ma non cambia nulla 🙁

Ne hai altre di considerazioni?

Del tipo?

  • Io sono un italiano non un cinese quindi cosa vuoi che abbiano mai da insegnarci questi cinesi!!

Intanto è tutta la cultura orientale che è impregnata di queste modalità rigeneranti poi possiamo parlarne del fatto che da imparare ce ne è sempre.

oltre al fatto che anche i nostri nonni meditavano mentre zappavano e le nostre nonne a fare le mondine mentre cantavano cosa credete che facessero? Meditavano!

Allora, cosa dici? ti ci ritrovi?. Io ti racconto della mia personale esperienza. Che così ridi pure…:-)

  • Rilassarsi è difficile! Ti chiedo: conosci delle persone che riescono a rilassarsi? Sicuramente sì pertanto se ci riesce al mondo anche una sola persona ci puoi riuscire anche tu. Gli altri NON sono migliori di te. Forse sono solo più determinati e volenterosi ma NON migliori ;))
  • Meditare è difficile e ci vogliono anni di esperienza. Dove l’hai sentita questa cosa? E’ una fonte attendibile? E’ così per tutti? Lo hai letto su uno studio scientifico? Rispondi a queste domande e ti accorgerai che anche questa convinzione non sta in piedi. Io ad esempio mi calo un foulard sugli occhi e scendo in un implacabile stato di rilassamento…0 secondi. Come ho fatto? Ho provato e alla 101 volta è accaduto.
  • Non ho tempo! Meditare 10 minuti al giorno è già una bella pratica. Ti svegli alle 7.30? Benissimo, ti svegli alle 7.20 e hai trovato il tempo.. vai a nanna alle 22.30? Benissimo vai a nanna alle 22.40 e hai trovato il tempo. Sul lavoro hai 30 minuti di pausa? Magari in vece di giocare al cellulare fai 5 minuti di meditazione :)))
    Il tempo lo si trova se si vuole… ricorda hai 24h al giorno così come le avevano o hanno Walt Disney, Buddha, Ford, Steve Jobs, Einstein, Mandela, Gandhi e tutte le persone di questa terra :))

La meditazione non fa per me!

Demoliamo molto semplicemente questa convinzione. Se credi DAVVERO questo… Allora che ci ancora a leggere qui?

Medito ma non cambia nulla!

 Qui credimi che le cose cambiano, per chi sa guardare e per chi non ha fretta. Quando mediti o inizi a meditare NON devi aspettarti nulla perché se lo fai sei già nel futuro invece di essere nel presente.

Un paio di spunti pratici:

– sperimenta cosa accade a tenere un diario sul quale andrai a scrivere tutto ciò che accade durante la meditazione. Io non lo farò mai però qualcuno lo propone per rammentarsi l’esperienza.
– tieni un altro diario dove annotare tutto ciò che ti accade di extra-ordinario durante la tua giornata da quando mediti…questo invece lo faccio eccome…ed è meraviglioso accorgersi.

Benissimo dopo avere demolito, spero,  queste ed altre eventuali convinzioni dannose andiamo più sul pratico.

Credimi che rilassarsi NON è difficile. Io ci metto ormai circa 30 secondi e se riesco io ci puoi riuscire anche tu perchè…. IO NON SONO MIGLIORE DI TE

Ma un conto è dirtelo un conto è darti strumenti per verificarlo.

Come sarebbe se ci fossero delle possibilità di verifica?

Partecipa al  perCorso Biodieta e sperimenta insieme a tante altre persone.

 

 

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.