Azienda, Benessere Globale, Consapevolezza

Senso del dovere: cambia la vita in 3 mosse

Il senso del dovere inizia in tenera età e ci trasciniamo questo senso per la vita. E’ utile?

Io devo andare a scuola.

Io devo andare al lavoro

Io devo andare dal dentista.

Io devo andare in palestra.

Io devo andare a far la spesa.

Io devo andare a prendere i figli.

Io devo studiare.

Vi piace tutto ciò?

Io devo scrivere l’ebook.

Ahahhahaha. Sì, proprio così!

Scrivo questo articolo sulla spinta di questo ebook che sto ultimando.

10 minuti addietro mi sono sentita dire da me stessa: “Io devo finire questo ebook perché ne ho altri da scrivere.

mmmmh…

Poi mi sono corretta. IO VOGLIO ULTIMARE QUESTO EBOOK perché ne ho altri da scrivere

Meglio così mi sono detta.

Certo che si. Io voglio. Perché l’erba voglio cresce nel giardino della Regina e la regina sono io. Così come lo siete voi tutti che mi leggete. Quindi: io voglio ultimare questo ebook. ( Uscirà il 22 Settembre in formula gratuita per pochissimi giorni su Amazon approfittane in caso ti interessi l’argomento “AMICA ANSIA“)

Dicevamo: Dovere andare a scuola..il dovere ammazza e sopprime i desideri. Schiaccia la schiena e mozza il fiato. Quindi?

Volere è potere

Si è vero. Non mi convince fino in fondo però. Ho notato che questo mantra popolare funziona solo, o quasi, se c’è il dovere. Il che non agevola la crescita personale.

Generiamo dentro di noi il dubbio se il compiere o meno una certa azione generi cambiamenti del nostro stato d’animo e che cambiamenti.

Domandiamoci sempre  con quale approccio la faremmo. Se la risposta è che “devi” “dobbiamo” farla, meglio lasciar perdere. A meno che non si tratti delle bollette della luce.

Se la risposta è che la facciamo volentieri, con gioia, allora è il caso di fare con entusiasmo.

A questa sensazione si aggiungeranno

  • la sicurezza di potercela fare,
  • la comprensione,
  • il coraggio,
  • la tolleranza,
  • la compassione,
  • la pazienza,
  • la generosità,
  • il rispetto,
  • la perseveranza… e l’amore.

Non dipende dalla cosa in sé, bensì dal tuo atteggiamento nel realizzare il tutto.

Qualsiasi cosa si faccia, la più semplice, la più “banale” addirittura, se compiuta con spirito libero e con gioia, diventa un’azione sacra. Sacra perché ti avvicina alla tua essenza, al tuo sé e alla scoperta di te.

Sacra perché parte da dentro e mobilità tutte le energie dell’universo per sostenerti nella sua realizzazione.

Allora bastano 2 mosse per saltare l’ostacolo ed accorgerti dove sei.

  1. Accorgiti del pensiero che hai, quello che hai senza filtri.
  2. contiene il DEVO?
  3. se sì sperimenta come ti risuona sostituire il DEVO con il VOGLIO. Come è? Procedi avendo cura di usare il verbo migliore per i tuoi stati d’animo.

Applicando questo metodo partecipi in prima persona a quella continua creazione del mondo che è la Vita. Altrimenti come si può dire di vivere se ci si lascia vivere soffocati dai doveri?

Siamo rinchiusi in una gabbia di doveri che nascono dalle ferite della vita. Le ferite sono nel passato. Allora cosa vogliamo continuare a tenere su le ferite? Lasciamole andare trasformandole sempre in  un maggior numero di “IO VOGLIO”.

La libera scelta prima ed è gioia assicurata mentre vivi l’esperienza che hai scelto. Semplice e di un’efficacia straordinaria! Ed è in nostro dovere scegliere e trasformare anche i doveri in voglio trasformando il nostro approccio emozionale. Perchè se, comunque, opti per il dovere, può essere utile analizzare la decisione; spesso ciò che viene vissuto come obbligo è una scelta tra il minore di due mali, ma pur sempre una scelta e, come tale, espressione della propria libertà.

Non siamo venuti al mondo per vivere in una prigione. Se questo è stato il pensiero della maggioranza di voi fino a ora, perché non andare andare un’occhiata oltre le sbarre? Forse basta che tu vi appoggi una mano perché queste cadano da sole.

E’ la leggerezza ad essere senza dubbio lo strumento per abbatter queste sbarre il più velocemente possibile.

Vuoi iniziare un percorso di leggerezza? Sto preparando anche questo, oltre all’ebook “AMICA ANSIA” naturalmente, e con gioia ti invito ad iscriverti al percorso delle meditazioni della Leggerezza.

1
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.