Consapevolezza, Felicità

per il cambiamento ci vuole un fiore

per il cambiamento si comincia con un fiore

Recitava così una canzone dello Zecchino d’oro di trenta anni addietro. E che sia così?

Per realizzare un cambiamento è importante partire dalla semplici piccole cose

un semplice racconto per voi:

Una persona, semplice e con le sue normali esperienze di vita, di nome Paola…chiamiamola così…è insoddisfatta di quanto accade nella sua vita e la sua casa è in disordine da tempo. La sua ansia la stava allontanando dalla realtà. La sua insoddisfazione si riversa sul lavoro e sulle relazioni. Tutto ciò la porta ad una insoddisfazione generale e non sà da che parte prendere per cambiare le cose.

Un giorno accade di ricevere un mazzo di fiori da una amica che la viene a trovare solo una certa insistenza per prendere un tè insieme.

Paola prepara rapidamente la tavola per prendere il the, se ne era quasi dimenticata della visita. Mette una tovaglietta e recupera due tazze. Si accorge che una è sbeccata e la mette per lei giusto per risolvere.

L’amica arriva e i fiori inaspettati Paola non sà dove metterli….cerca qui, cerca un vaso lo trovano e mettono il vaso di fiori sulla tavola. Paola si accorge che tutto ciò manca di bellezza. Prendendo la scusa di essere arrivata a casa da poco sposta tutto e cambia la tovaglia mettendone una che le ricordava la nonna. e si mettono a chiacchierare con una bella tovaglia ricamata e i fiori come centro tavola. Paola vede e sente che in caso c’è un’aria diversa.

A quel punto quasi quasi si vergogna delle due tazze che aveva preparato sul lavandino e così…mentre chiacchiera inizia a ricordare dove si trovano le tazze prese con i punti della Conad. E al momento di un buon tè con l’amica recupera dall’angolo dello scaffale le tazze nuove e prepararlo. Paola sente la differenza di stato di animo in quel gesto.

…al momento di accomiatarsi con l’amica Paola ringrazia della compagnia come è buona educazione e anche con una gratitudine sottile per quanto sente nuovo dentro di se…..

Vedete quello che vedo io in questo racconto?…da una semplice cosa, nella consapevolezza dell’ascolto di se, accadono molte altre cose…e volete sapere cosa accade dopo quel tè?

Paola chiudendo la porta si gira e vede cosa è cambiato dentro e fuori di lei con un semplice mazzo di fiori.

A iniziato a sentire il bisogno di bellezza e di cura e con un effetto domino miracoloso si libera delle tazze sbeccate, riordina il ripostiglio ove erano conservate le tazze nuove. E nel riordinare si accorge di quante cose inutili venivano conservate, anche rotte o sciupate, e inizia ad alleggerirsi. Incontra anche ricordi e doni e inizia a sentire gratitudine per quelle esperienze.

Con il ripostiglio poi non si ferma…si accorge che può disporre le cose in modo funzionale. Sceglie di spostare la scatola delle cinture nell’armadio e da li al sentire che è tempo di cambiare aria nell’armadio il passo è breve.

Accade di provare dei vestiti che quasi non ricordava e si accorge della scarsa cura che mette da tempo nell0 scegliere i suoi vestiti. E…e…meravglia dell’effetto domino…il giorno successivo Paola si reca al lavoro con un abito inusuale per lei negli ultimi tempi. e cosa accade?…i colleghi esprimono stupore e con qualche complimento si riavvicinano. L’effetto domino colpisce ancora!!!….Paola inizia da un mazzo di fiori una esperienza di cambiamento che riporta luce e consapevolezza nelle sue scelte e relazioni.

Cosa ne dite di tutto ciò?

A volte ci aspettiamo di fare le cose quando tutto è perfetto, o quando ci sembra che ci siano tutti i soldi…o ci raccontiamo di non avere tutte le energie per realizzare quella cosa che ci sembra insostenibile perchè la vediamo grande grande  e piena di insidie.

Come mi ha insegnato mio padre …come sarebbe se smontassimo questa grande azione in  tutte le sue parti ?…ci accorgemmo che il punto di start up è un granello di sabbia in confronto al grande castello che ci eravamo immaginati e che anche la brezza delicata del vento può spostarlo. Quindi….smontiamo le nostre emozioni e diamo spazio all’effetto domino!

Partendo anche da una piccola cosa si realizzano grandi cambiamenti!

con un-piccolo gesto di riordino accadono cose-strepitose a-catena si-inizia ad-aprire un cassetto in-piu si sistema-un tavolino-si-cambiano-le-tende e da quello-che poteva apparire un-semplice-gesto si realizza il miracolo del cambiamento per essere Felici Sempre!

Claudia Poppi

BioDieta – Nutri la parte migliore di te

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento