Alimentazione, Benessere Globale, Consapevolezza, Femminile

meglio cambiare deodorante se ci sono i parabeni

meglio cambiare deodorante se ci sono i parabeni,  cosa ne dite?

In queste settimane ho notato una pubblicità che ha come soggetto ascelle e sopratutto deodoranti. Non saprei però se la questione è di puzza, di peli o di cura del corpo…. occasione di riflessioni senz’altro!

images-8Cura del corpo come tempio sacro dell’anima …alla “Dove” credo che non gliene possa fregar de meno…ops scusate!

Peli?…cercatevi una estetista!! Puzza? ( cosa sia la puzza/odore parliamone in altro articolo) …certo che si…comprate il deodorante….il loro naturalmente!! io invece vado oltre e porto queste considerazioni. Cosa c’è dentro i deodoranti ?….I parabeni.

I parabeni sono sostanze molto diffuse nella cosmetica, dalle creme ai deodoranti, penetrano nella pelle e vengono assorbiti dal corpo. Entrando così nella circolazione linfatica e sanguigna diventa “nutrimento” per le cellule. In questo caso i parabeni diventano veleno.

Questo studio sembra proprio mostrare collegamento tra il cancro al seno e questi composti derivati dal petrolio.

Entro nei dettagli degli studi del Dr. Mercola

Una nuova ricerca ha rilevato la presenza di esteri parabeni nel 99% dei tessuti di cancro al seno testati [1].

Lo studio ha esaminato 40 donne che erano state trattate per cancro al seno al primo stadio. I parabeni sono  images-6ingredienti chimici con proprietà simil-estrogene, e l’estrogeno è uno degli ormoni coinvolti nello sviluppo del cancro al seno.

La fonte del parabene non può essere identificata, ma il parabene è stato trovato anche in 7 pazienti su 40 che affermavano di non aver mai usato prodotti sotto le ascelle nella propria vita”. [2]

Fonti e pericoli dei parabeni

Deodoranti e antitraspiranti sono alcune delle fonti principali di parabeni. La cosa su cui riflettere bene è  che anche le donne che dicevano di non averli mai usati avevano parabeni nei tessuti.

Per cui? Questo dimostra chiaramente che questi composti chimici, derivati del petrolio, a seconda del prodotto a cui sono aggiunti, possono, e apparentemente lo faranno, accumularsi nei tessuti del seno. Vi piace tutto ciò?

A me no!

E’ importante capire che qualunque cosa tu metta sulla tua pelle può essere assorbita dal tuo corpo e potenzialmente provocare seri danni, come dimostra questa ricerca.

Dato che i parabeni inibiscono la crescita di batteri, lieviti e muffe, sono usati come conservanti in vari ambiti e settori.

Eccovi i nomi che potete trovare sull’etichetta, ve li presento:

  • Methyl paraben
  • Propyl paraben
  • Isobutyl paraben
  • Ethyl paraben
  • Butyl paraben
  • E216

Questi ingredienti sono comunemente usati in:

  • Deodoranti e antitraspiranti
  • Shampoo e balsamo
  • Bagnoschiuma
  • Dentifrici
  • Creme e protezioni solari
  • Cosmetici
  • Medicinali
  • Additivi alimentari

Unknown-2Studi hanno evidenziato che i parabeni possono influenzare il tuo corpo tanto quanto gli estrogeni, che possono ridurre la massa muscolare, far accumulare più grassi, e portare a ginecomastia maschile (crescita del seno).

Altri studi, oltre a quello che abbiamo citato, hanno collegato i parabeni al cancro al seno. La US Environmental Protection Agency (EPA) ha collegato i metil parabeni, in particolare, a disordini metabolici, dello sviluppo, ormonali e neurologici, così come a vari tumori.

Dato che a me tutto ciò poco piace, per niente meglio, e nelle scelte che faccio c’è l’attenzione a me, alle persone che mi circondano e al pianeta ho scelto di….evitare i deodoranti!…si proprio così…li evito semplicemente ….l’odore è importante, il nostro odore è un riferimento olfattivo di riconoscimento per gli altri animali/esseri umani.

Poi le docce esistono per lavarsi, e i lavandini anche!!

La scelta che faccio è di aggiungere freschezza alla mia pelle e alla mia persona questo si !

Ho scoperto un mix di odori e fragranze che mi danno una bella sensazione e che, si, deodorano anche!!

Il deodorante dell’azienda Ringana.

Ringana garantisce di rispettare l’ambiente e la persona, prerequisito fondamentale per me. Io sento tutta la cura che Ringana mette mette nella scelta dei prodotti e ingredienti. E’ allineata con la freschezza che credo buona per tutti noi, come dire, anche sulla pelle prodotti Raw.  Infatti per processo di produzione e tecniche di conservazione legata ai soli materiali di confezionamento, il prodotto è freschissimo e crudissimo. Tutto ciò sempre a beneficio nostro e del pianeta per buona pace della nostra e altrui salute.

L’articolo del Dr. Mercola ci apre riflessioni importanti e prima di lui anche molti altri studi portano questo tipo di riflessione. 

La mia conclusione è che, se proprio trovo importante e utile un deodorante che sia un prodotto sganciato dalle multinazionali. Ringana lo è e mi pare proprio affidabile!

Claudia odore con voi

 

BIBLIOGRAFIA

[1] Journal of Applied Toxicology March 2012; 32(3): 219-232

[2] Vedi rif 1

[3] Clean Cures: The Humble Art of Zen-Curing Yourself, Michael DeJong

[4] Journal of Applied Toxicology December 12, 2011 [Epub ahead of print]

[5] Green Med Info March 18, 2012

[6] Los Angeles Times March 15, 2012

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento