Azienda, Benessere Globale, sostenibilità

Luce è uno dei 7 Guaritori Naturali

Perchè consideriamo la Luce uno dei 7 Guaritori Naturali?

Semplice come prendere il sole potrebbe essere la risposta però le informazioni che vengono fatte circolare rendono la luce spesso più un nemico che un alleato. Quindi? Quindi un guaritore alla volta approfondiamo anche questo.

la Luce? Accesa probabilmente o scuri/tapparelle aperti…perchè?…per vederci…per una buona visione in quanto necessariamente impegnati in attività creative o lavorative. Come genere umano spesso attribuiamo alla luce un valore funzionale allo svolgimento di attività. Le piante secondo voi si approcciano con la

medesima modalità?… Il sole è fonte di luce, vitalità e benessere, sempre che sia “usato” in modo funzionale. La questione è  delicata, secondo me, quando mettiamo in relazione la luce con la vitamina D. A questo punto la vitamina D risulta essere l’obiettivo della consapevolezza del valore della Luce?…troppo riduttivo.

Spesso poi parlando di Vitamina D richiamiamo alla mente cibi come i latticini, le uova, l’olio di fegato di merluzzo, il salmone o altri pesci, per tutto quanto ho poca simpatia in quanto per arricchirci noi di questa forma alimentare di vitamina D portiamo la morte ad altri esseri viventi. Non tutti sono a conoscenza di come sia sufficiente una regolare esposizione alla luce del sole, anche di circa 10 minuti al giorno, per permettere al nostro organismo la produzione della vitamina D necessaria al suo corretto funzionamento. Quindi?….dedicatevi alla Luce!

La vitamina D è l’antidepressivo naturale di cui nessuno parla questo direi proprio che è un importante tassello che ci collega alla Luce sopratutto al giorno d’oggi che siamo sempre più spesso inscatolati in attività lavorative al chiuso.

Ansia, stress, depressione e sensazione di solitudine e molti altri disagi psicologici, sono legati in maniera diretta con la produzione di determinati ormoni da parte del nostro organismo. Interessanti studi hanno hanno messo in correlazione la vitamina D ed il comportamento della psiche umana.

Risultato? La vitamina D è in grado di influire positivamente sul nostro cervello essendo coinvolta in modo diretto con produzione di neurotrasmettitori come la serotonina, l’ossitocina e la vasopressina. TRE sostanze che, autoprodotte da noi stessi con la semplice esposizione alla luce solare e una sana alimentazione, si dimostrano fondamentali per le consuete reazioni bio-chimiche che avvengono nel nostro corpo e  che ci influenzano sia a livello comportamentale che fisico.  QUINDI? Tutti fuori!!

  • La serotonina viene anche chiamato “ormone del benessere” ed è in grado di regolare l’umore ed il sonno quanto, udite udite,  il transito intestinale, l’appetito ed il peso corporeo.
  • L’ossitocina è l’ ormone del piacere e regola lo stato emotivo, come per esempio la paura, l’autostima, la fiducia ed i legami con le altre persone.
  • La Vasopressina, che viene chiamata “ormone della fedeltà” ha un ruolo molto importante per la socializzazione e per le relazioni sentimentali.

Per stimolare la produzione naturale di vitamina D sarebbe sufficiente esporsi al sole per una ventina di minuti al giorno, senza l’applicazione di protezioni solari che bloccano l’assorbimento dei raggi. L’esposizione al sole di torso, braccia e gambe per affrontare, almeno dal punto di vista biochimico, e prevenire stati depressivi senza l’uso di costosi antidepressivi, che molto spesso causano anche gravi effetti collaterali per la persona da un punto di vista relazionale, psicologico e lavorativo.

Il sole Come attivatore di mirabolanti processi biochimici in grado di far accadere il benessere, un portento di potenziali di cui , forse, ci ricordiamo a mala pena pensando ai pannelli fotovoltaici. Nei workshop lunghi propongo e promuovo i significati dell’esperienza dei bagni di sole….provare per credere…paartecipate alle biovacanze FormAttiva dei 7 Guaritori Naturali ..per far entrare nella tua vita queste e molte altre consapevolezze.

La luce come occasione di godere del piacere e delle coccole della luce e dell’ambiente. Avete presente le lucertole?…Come sarebbe se le prendessimo da esempio?…in semplicità stendiamoci su una panchina o su un prato e godiamoci le carezze della luce.

Lo spettro della luce ambientale non influisce sull’umore solo a lungo termine, attraverso l’alterazione dei cicli circadiani, ma ha anche un effetto immediato sulla percezione delle emozioni

La luce e la sua composizione cromatica hanno effetti immediati sull’elaborazione cerebrale delle emozioni: a provarlo è una ricerca condotta da un gruppo di psicologi e neuroscienziati delle Università di Liegi, di Ginevra e del Sussex, che ne riferiscono in un articolo pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Science (PNAS). Riuscite a cogliere i significati deleteri di quelle flesciate degli schermi dei cellulari che ci spariamo in faccia di giorno e di notte? La nostra retina ne risente a livello di significati e ci sballiamo anche il ciclo sonno veglia.

Su ! Su!…a fare le lucertole al sole meglio se in Fattoria da me ( clicca qui per approfondire )!

Claudia Luce con voi

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.