Benessere Globale, Consapevolezza, Felicità

i 5 benefici di andare a piedi scalzi!

Nasciamo così! Nudi. E poi ci vestono!

Nasciamo così! A piedi scalzi. E poi ci calzano!

Il nostro rapporto con la Terra inizialmente è potente

Siamo sempre per terra. Gattoniamo, rotoliamo, caprioliamo…e poi? Ce ne dimentichiamo.

images-6
Tendenzialmente siamo sempre più malati, stanchi e soggetti a vari tipi di infiammazioni. Strada percorribile quanto fruibile per tutti e gratuita?…Camminare a piedi nudi. Si. Rimettere i piedi a terra, nudi, per poterci ricaricare immediatamente.

Come dire, siamo nati a piedi scalzi e il genere umano agli albori ha sempre mosso i suoi passi scalzo. In base alla stagione si è protetto con materiali naturali, che comunque mantenevano il collegamento images-5energetico con la Terra.

L’Earthing , così si chiama questa pratica e Clinton Ober la persona che nel libro “A piedi Nudi – Curarsi con l’energia della terra” ha esposto  tanti dati scientifici a sostegno del valore che questa pratica ha.

Per me rimane il mio sentire come chiave fondamentale dell’esperienza di andare a piedi nudi. Quante volte mi sono trovata in punizione per la mia propensione a muovermi scalza. Quando mi recavo dalla nonna in campagna era tipico per me nascondere le scarpe per garantirmi qualche ora di libertà aggiuntiva…:-)

i 5 benefici di andare a piedi scalzi

  • OTTENIAMO PIU’ “CHI”
    Secondo alcune filosofie antiche, la forza vitale chiamata Chi (alcuni la chiamano Qi o Prana) può essere assorbita attraverso la punta dei piedi. Il “Chi” del suolo è assorbito automaticamente ed inconsapevolmente quando si cammina a piedi nudi, in modo che aumenta la quantità di “Chi” assorbita dal corpo. La Terra è un organismo vivente, pulsa di vita, come il nostro cuore è un ampio campo elettromagnetico. E questa elettricità/CHI potrà mai scorrere se vi interponiamo continuamente suole di materiali plastici? Si dice che si possa imparare in modo cosciente ad assorbire più “Chi” dalla terra mentre si cammina per aumentare la propria vitalità, la propria capacità di fare più lavoro e la propria capacità pensare in modo più chiaro. Ora c’è un motivo per andare a piedi nudi più frequentemente!
  • E’ PIU RILASSANTE images

    Ci mette in una sorta di un nuovo stato mentale che è solitamente, riservato soltanto ad alcuni momenti speciali e di distensione…questo è ciò che accade ad iniziare ad andare a piedi scalzi.  Pensate a quando si tende ad andare a piedi nudi, in spiaggia, in casa, sull’erba fresca in estate, e vi farete un’idea di che cosa significa per noi. Gli esercizi per fortificare il corpo e distendere la mente (yoga, “tai chi, arti marziali) inoltre si fanno in tipicamente a piedi nudi.
    Forse il mondo intero ha compreso segretamente che i piedi liberi producono un differente, più filosofico, rilassato e disteso stato mentale. Senza scarpe, le nostre ambizioni si dissolvono, le avide pratiche commerciali ci sembrano troppo stressanti, gli attriti internazionali appaiono insensati. Gli eserciti non si impoverirebbero. Nessuno vorrebbe un lavoro serio” ha scritto Barbara Olanda in “Endangered Pleasures”.  Come sarebbe se 
     ci togliessimo le scarpe la prossima volta al lavoro?…sotto la scrivania…:-) e se questo contribuisse ad allentare lo stress ? I piedi esprimono con un odore poco piacevole semplicemente il loro disagio a stare chiusi nelle scarpe! Elimina lo stress, la depressione e la nevrosi, in quanto rafforza il sistema nervoso con le sue stimolazioni.

  • STIMOLA LA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA che a sua volta permette una migliore ossigenazione. images-4Esiste una terapia chiamata riflessologia, la quale consiste nel liberare energie accumulate che non fluiscono in modo naturale. Questa liberazione avviene mediante la pressione di punti strategici che si trovano nella pianta dei piedi. Quando camminiamo senza scarpe, su questi punti viene esercitata una pressione in modo naturale, riuscendo in questo modo a sentirci rilassati e migliorando, di conseguenza, la nostra salute. Sicuramente si apprezza di più il contatto con la terra o un prato che con un pavimento in ceramica, ma si fa quel che si può, con quel che si ha. 
    • Permette all’organismo di eliminare con maggiore facilità una buona quantità di grassi e tossine.
    • Previene le vene varicose poiché rafforza il sistema venoso e permette una migliore distribuzione dei nutrienti in tutto l’organismo. nei piedi è infatti presente un importante sistema di pompaggio del ritorno venoso che viene proprio stimolato dal cammino amplio e completo che si realizza camminando scalzi.
    • Quando si fanno delle camminate a piedi scalzi, si fa pressione su tutte le terminazioni nervose connesse ai diversi organi del corpo, permettendo di riattivare la nostra circolazione e micro circolazione sanguigna. 
  • BENEFICI per la SINDROME dell’AUTISMO. L’Earthing non è una cura per l’autismo, ma negli anni ha mostrato di avere un effetto calmante, di migliorare il ciclo del sonno e di favorire una  maggior facilità nel linguaggio e  nelle relazioni.
  • MENO DEFORMAZIONI ALLE DITA DEL PIEDE

    Uno studio svolto dal 1957 al 1960 ha esaminato le perplessità delle madri a lasciare il proprio bambino camminare a piedi nudi che ha influenzato in tal modo la salute dei piedi dei loro figli. È stato dimostrato che bambini che a cui è stato permesso andare a piedi nudi hanno avuto: 

    · Meno deformazioni delle dita
    · Maggiore resistenza nella flessione
    · Più capacità di espandere le dita
    · Muscolatura più forte della pianta del piede
    · Maggiore agilità rispetto a coloro che non andavano a piedi nudi.
    · Una maggiore circonduzione dell’anca e più flessibilità dei muscoli del tendine del ginocchio e dei glutei, che ha dato     loro maggiore capacità di toccare le loro punta dei piedi a ginocchia rigide. 

    E riportando il tutto all’età adulta…meno speroni, tendiniti, calli, alluce valgo, caviglie indolenzite, ecc ecc

Ricordate…i 5 benefici di andare a piedi scalzi sono una bella consapevolezza per la vostra salute!

Come imparare a camminare di nuovo a piedi scalzi

E’ fondamentale iniziare poco per volta e, man mano che i muscoli si rafforzano, aumentare la durata di queste passeggiate…come sempre…spet by step…un passo alla volta verso nuove consapevolezze fisiche, mentali e spirituali!

E voi lo fate di camminare scalzi….spesso? la-poesia-dei-piedi-L-Chucqq

Iniziate e lasciate andare domande e perplessità …confrontatevi qui

Perché camminare a piedi nudi?

Perchè è semplice …dico io…più semplice di così… Perché ci si si sente bene! Parola di coach a piedi scalzi…:-)

Avere i piedi liberi dalle scarpe calde e sudate. Stare all’aria aperta e al sole, poter muovere le dita dei piedi, esser in grado di sentire i vari materiali e le temperature delle superfici quando si cammina, è meraviglioso! E’ uno dei piaceri più semplici e alla portata di tutti. I benefici son di gran lunga superiori ai rischi….sceglieremo un prato o una superficie naturale..un sentiero di un parco.

Il camminare, il movimento e la consapevolezza di un movimento sano è anche uno de “i 7 Guaritori Naturali + 1 “ in questo e-book gratuito. Come sarebbe se tu lo scaricassi? Scarica QUi

E con la sporcizia…

Paradossalmente… le strade son sporche, ma meno delle banconote, di un corrimano o di una maniglia. Le strade son disinfettate dal sole giornalmente, mentre raramente si lavano i soldi. Purtroppo lo sporco delle strade è visibile, ma ricordate che i germi non lo sono…I piedi si lavano e la sporcizia va via.

Raramente ho visto persone che si mettevano le dita dei piedi nel naso, negli occhi o in bocca. Questo vuol dire semplicemente ..scegliete il più possibile ambiti e ambienti ove vi sentite a vostro agio a camminare scalzi. Sopratutto se è una esperienza che intraprendete per la “prima” volta. Datevi il permesso di sperimentare…:-)

Non si perde la sensibilità delle piante dei piedi?

Il piede si rafforza e si leviga in continuazione. I recettori sensoriali sono stimolati e riacquisiscono il loro compito. Non essendo abituati ad andar scalzi ogni sensazione viene fastidiosamente amplificata e si percepisce come fastidiosa. Solo con l’abitudine il corpo inizia a sentire la vera melodia dell’andar scalzi. Ogni superficie è gradevole, dalla più soffice alla più dura. E si inizia a danzare…:-)

Come posso allenare i miei piedi?

Camminando ovunque gradatamente, dando il tempo a piede di riacquisire il ruolo che anni di scarpe gli ha negato. Camminare ogni giorno un po’ sulla ghiaia è un ottimo e veloce allenamento.

Le scarpe tengono le ossa dei piedi così rigide che non possono muoversi in modo fluido, di conseguenza tutta la struttura del piede si indebolisce con il tempo e perde pian piano la sua funzionalità.images-3

Posso andare a piedi nudi anche se ho i piedi piatti?

In pratica, se si può andare a piedi scalzi e non fa male, allora si.

Per chi ha arcate plantari basse o addirittura piedi piatti, le scarpe che abitualmente indossa spesso aggravano il problema, poiché non permettono al piede di rafforzarsi. Permettetemi anche di riflettere in modo critico su questa abitudine di indirizzare tutti o quasi a realizzare plantari da inserire nelle scarpe…mmm…mi dissocio. Camminando a piedi nudi si rafforzano legamenti e tendini, aiutando a contrastare gli archi bassi o i piedi piatti.

E’ legale guidare a piedi nudi?

Non esiste alcuna legge al riguardo. Tuttavia è vero che la maggior parte delle persone crede ancora che la guida a piedi nudi sia illegale. Solo in presenza di scale mobili, o in locali dove prevedano un esplicito regolamento a proposito, come ad esempio dove si richiede esplicitamente un abbigliamento elegante è il caso di presentarsi con calzari.

Ecco considerazioni e riflessioni personali che mi fanno muovere il più possibile a piedi scalzi.

Lieta di ritrovarvi

Claudia

Coach a piedi scalzi

 

 

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento