Benessere Globale, Consapevolezza

come reggere alle tempeste della vita

come reggere alle tempeste della vita ?…..banale ….tenere il centro, avere centratura…:-)))…chi ride per primo di questa affermazione lapalissiana?

Tenere il centro ha le sue complessità e affrontare un abbandono, un licenziamento o la relazione stessa con gli altri mantenendo presenza a se stessi a volte risulta difficile per l’eccesso di vocine che si fanno largo nella mente.

La centratura è quello stare che permette di essere se stessi prescindere fagli accadimenti e la complessità è essere se stessi.

Cosa significa essere se stessi?

Qui sotto intanto un video della pratica sufi dei danzatori rotanti….i Dervisci. Il loro esempio come metafora della capacità che possiamo darci di mantenere un centro in ogni occasione, anche quando tutto ci farebbe pensare che siamo destinati a cadere a terra.

 

 

…meditazione come occasione di centratura in questo caso.

come reggere alle tempeste della vita è la domanda da cui inizio per considerare che …chi valuta e giudica che quel fatto sia una tempesta sono io. Sono io che do valore a qualcosa di esterno a me e do anche potere a quel fatto per condizionarmi e portarmi in rotta di collisione con me stesso facendomi, nel maggior numero di occasione stare male.

E allora…il metro di valutazione e giudizio lo abbiamo noi…in mano. Possiamo trovare altri metri di giudizio così da poter vivere meglio?…Possiamo prendere le distanze dai fatti per quel tempo che basta per ridurli a ciò e permetterci così di trovare in noi quelle strategie che possono agevolare la nostra vita e  reggere alle tempeste della vita?

Io scelgo, in questo momento e tra i tanti strumenti, la mindfulness per prendere questa distanza.

Claudia che reggere alle tempeste della vita con voi

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento