Benessere Globale, Consapevolezza

come diventare un attimista in tre secondi?

Fermati,  ovunque tu sia e qualsiasi cosa tu stia facendo!

come diventare un attimista in tre secondi?…possibile?…si certo!

Intanto il primo secondo è andato e tu ti sei fermato.

Ha colto il valore dell’attimo, hai vissuto l’attimo!…stai respirando…stai vivendo!

e ora ? il “secondo secondo”  ti propongo di usarlo per cogliere il valore proprio del respiro…si quella cosa semplice che potrebbe essere definita banale che è il respiro!….continua a respirare, percepisci il respiro!…così cogli il valore di questo attimo…se respiri vivi, se ti fermi di respirare muori!…ecco sei un attimista!!!

adesso, tornando alla domanda “come diventare un attimista in tre secondi” ti invito a sentire…sentire tutto ciò che il tuo corpo ti comunica. Un solletico, una sensazione di qualsiasi tipo, una temperatura, una emozione….cogli tutto ciò!

Sei diventato un attimista in tre secondi !…prosegui in ogni istante della tua vita e vivi l’attimo!

L’attimo del soffio dentro a quel cerchiolino di plastica…respira e lascia andare, delicatamente, gentilemente….:-)

e attraverso la semplicità dell’azione del respiro compi l’atto creativo di trasformare il respiro in una esperienza.

Siate presenti a voi stessi in questi attimi e in tre secondi siede diventati degli attimisti.

Sempre attimisti voi siate ovunque vi troviate.

Claudia

 

“Sono un attimista, credo nell’attimo”

(Fulvio Fiori da “Tutta colpa dell’innocenza”)

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento