BioDieta, Consapevolezza

5 passi per ridurre la tua percezione di ansia e vivere meglio

Mente nel frullatore, pensieri che corrono, respiri in apnea e ti sembra di non avere mai tempo?

Possiamo riconoscere in questi alcuni dei sintomi di depressione e ansia e fin qui ci siamo. Ma Lo sai che con alcuni semplici esercizi è possibile migliorare disagi da depressione e da ansia?

Quando si è depressi o ansiosi, esercitarsi può essere l’ultimo dei pensieri, questo perchè corriamo nella ruota del criceto e nulla vediamo oltre la via che continuiamo a percorrere da tanto tempo. Bisogna però scrollarsi di dosso questo senso di inerzia.

L’ansia è una sensazione complessa che contraddistingue l’essere umano. Fino ad un certo livello è assolutamente funzionale  e sano provare ansia: viene definita EUSTRESS. Un esempio: è sano provare ansia di fronte ad una prova, a un nuovo appuntamento, perchè la sensazione vuole essere ascoltata. Con questa sensazione addosso mi impegnerò di più proprio per raggiungere un buon risultato.

Come posso convivere meglio con ansia o depressione e migliorare i sintomi?

Come scrivo nell’ebook disponibile su Amazon, l’ansia è importante che ce la facciamo amica. Si proprio così. L’ansia è una grande risorsa ed è importante attivarci per sentirla tale.

L’ebook ha come titolo “Amica Ansia” e se vuoi rimanere aggiornato iscriviti qui

Potrai scaricarlo gratuitamente…indicami il tuo interesse  e per tempo potrai riceverlo gratuitamente…tieni conto che rimarrà gratuito solo per qualche giorno quindi…quando ricevi la mail informativa scarica subito per non perdere l’occasione. Poi lo leggerai con i tuoi tempi, però è importante che non te lo lasci sfuggire…:-) Inserito il tuo nominativo ? Fallo ora! È veramente prezioso, pieno di risorse gratuite per farti amica l’ansia.

Qui  la tua miglior mail per ricevere le informazioni appena l’ebook è scaricabile gratuitamente.

Dicevamo? È più difficile gestire l’ansia quando si tratta di un’ansia non misurata e correlata allo stimolo esterno. Un esempio? Il semplice camminare in una strada affollata. Di per sé non è uno stimolo  pericoloso, siamo tutti in accordo su questo punto. Ci sono però delle persone che provano forte ansia anche al solo pensiero di uscire di casa, figuriamoci poi trovarsi a camminare in una strada affollata. E per rimanere in casa trovano sempre ottime necessità: aspettare il figlio che rientra, stirare, c’è caldo , c’è freddo, ecc.

Nella mia esperienza di counselor ho avuto modo di verificare che l’ansia è fortemente correlata due emozioni che la persona ansiosa tendenzialmente difficilmente si permette: paura e rabbia.

Dietro i comportamenti c’è una esperienza che ha confermato che quel comportamento è stata la scelta migliore. Quindi la paura fa 90!

LA PAURA DI NON FARCELA accompagna ognuno di noi nella parte più antica del nostro essere e a questa troviamo accanto ai più la sicurezza di farcela. La PAURA DI PERDERE IL CONTROLLO è tanta roba e il mix di queste genera il timore di essere sopraffatti. Proprio questo sentimento, spesso represso, causa ansia, sopratutto perchè evitiamo di riconoscerlo.

La rabbia è una emozione che la persona esprime con molta difficoltà. Si ha paura che nasca un conflitto che possa distruggere relazioni e situazioni.

E così ci portiamo appresso una quantità di zavorre che ci limitano e questo ci genera ansia.

Questo articolo, che nasce dalla ormai esperienza decennale come counselor e coach per migliorare i propri stili di vita, vuole essere la summa di consapevolezze importanti per permettere alle persone di gestire e superare l’ansia attraverso semplici strategie.

Forse non ci crederete ma…l’ansia è nostra amica e dall’ansia si possono trarre un’infinità di spunti per mettersi in cammino verso la crescita personale. Infatti l’ansia si può gestire e, utilizzando le proprie risorse, in caso apprenderne di nuove,  e raggiungere così uno stato di serenità e tranquillità reale, concreta, tangibile, basata sulla consapevolezza.

• 1° strategia: FARE ATTIVITA’ FISICA… importante e concreto modo di accorgervi del corpo. Il corpo ci tiene nella realtà quindi tiene alla larga l’ansia

• 2° strategia: ACCOGLIETE LE EMOZIONI … le emozioni sono la conferma che siamo vivi, vivetele come risorse.

• 3° strategia: DATI di REALTA’: fermatevi a osservare ciò che accade in modo che non ci siano dubbi. Solo aspetti reali. Nessun film mentale. State nella realtà. “l’Ansia corrisponde alle nubi sul cielo di domani” quindi preoccuparsi è poco saggio, leggi articolo, invece occupiamoci. 🙂

• 4° strategia: DEDICATE DEL TEMPO PER PRENDERVI CURA DI VOI STESSI

Si proprio così. Spesso l’ansia porta a cercare e trovare soluzioni per gli altri e inevitabilmente ci si dimentica di se stessi. Quindi ? Un gesto in più, una tisana preparata per se stessi, una buona crema come gesto nutriente per voi che, tra l’altro, mentre lo realizzate vi tiene nella realtà e vi aiuta a stare in modo presente nel presente.

Volete scoprire dei fantastici alleati per sostenere tutto ciò? i 7 Guaritori Naturali + 1 sono per voi

• 5° strategia: ABBASSATE IL GIUDIZIO SU VOI STESSI: facciamo quello che possiamo, tutti. Quindi se partissimo dall’assunto che facciamo il meglio che possiamo possiamo anche evitare di giudicarci…smesso eccessivamente. Ne guadagneremmo sicuramente in qualità di emozioni.

In conclusione possiamo farci amica l’ansia, si può apprendere tutto ciò. E’ umanamente fattibile come possono testimoniare le persone che si sono rivolte a me e…sopratutto,voi potete essere i protagonisti del vostro miglioramento di stili di vita.

Come è essere i promotori del vostro benessere psicologico? Vuoi iniziare con questo altro ebook?

l’ebook che ho scritto per trovare strade di guarigione dall’ansia ti interessa Scaricalo qui 180 pagine di puro valore con “Amica Ansia”.  Vere strategie pratiche per gabbare l’ansia e vivere in pace. E un libro a supporto della BioDieta, metodo unico per nutrire la parte migliore di te

 

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento