Azienda, Coaching, Counseling

4 strumenti di un counselor aziendale NON convenzionale

La prossima «rivoluzione» – nella cultura del management – coinvolgerà il modo in cui impariamo, progettiamo, creiamo e prendiamo decisioni. Oggi – nelle organizzazioni – tendiamo a fare tutto questo dallo spazio delle nostre capacità analitiche e cognitive, ma domani dovremo farlo sfruttando anche le nostre dimensioni intuitive. Perché per crescere dobbiamo saper inventare e per farlo ci serve raggiungere un «altrove» fatto di nuovi modelli e nuovi paradigmi, che non possono essere solo il prodotto di ciò che già sappiamo. La nostra intuizione può portarci proprio lì, ma a condizione che questa nostra risorsa e capacità venga coltivata, promossa, valorizzata e incentivata anche nelle pratiche di management. E se lo faremo, potremo trasformare le nostre organizzazioni in sistemi più ispirati, ispiranti e capaci di creare valore per tutti gli stakeholder anche in contesti incerti, volatili e complessi. Il segreto dell’intuizione è che si manifesta solo quando «Noi» non ci siamo, ovvero quando riusciamo a disidentificarci da credenze, conoscenze acquisite, aspettative e ansia di realizzazione. Le tecnologie dell’intuizione – e il modello che viene proposto in questo libro – ci accompagnano all’interno di un processo che ci aiuta a creare le condizioni di questa «assenza consapevole» e a creare la qualità di spazio e di tempo indispensabili perché la nostra intuizione possa dialogare con noi e darci indicazioni e soluzioni del tutto nuove e inaspettate.

Team e organizzazioni sono “organismi viventi” e questo lo dice….che per crescere ed evolvere hanno periodicamente bisogno di essere ispirati, motivati e di trovare (o ritrovare) un “senso” in ciò che fanno. Ispirare attraverso uno speech, formare un team alle abilità relazionali, progettare un intervento di counseling organizzativo o facilitare una sessione di team building è quello che faccio da oltre 10 anni, per aiutare team e organizzazioni a crescere e ad adattarsi al meglio ai cambiamenti interni ed esterni con i quali si trovano a confrontarsi.

Nella mia cassetta degli attrezzi:

– tecniche di counseling (come l’ascolto attivo e il focusing)

– pratiche di embodyment (come le rappresentazioni sistemiche manageriali e organizzative o il Mapping 4D usato al MIT)

– le “Tecnologie dell’Intuizione” ovvero un processo codificato di problem solving pensato per attivare le abilità intuitive e creative
https://www.lafeltrinelli.it/libri/enrico-giraudi/tecnologie-intuizione-liberare-potenziale-creativo/9788868962364

– una rete di artisti da diverse discipline che coinvolgo nei progetti di team building (canto e voce, danza e movimento corporeo, pittura, scultura, clownerie) o di specialisti verticali su alcune tecniche come ad esempio il Lego Serious Play.

0

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.

Lascia un commento