Consapevolezza, Felicità

4 punti per sconfiggere la depressione

Uno stato mentale salutare si diffonde velocemente nelle reti sociali, mentre la depressione fortunatamente non lo fa. A dimostrarlo è uno studio delle università di Manchester e di Warwick

come facciamo a sviluppare uno stato mentale salutare ?

Andiamo ad intervenire…approfondire proprio ciò che accade nella mente…e iniziamo proprio dai pensieri…e’ questo il punto di partenza pe uno stato mentale direi funzionale alla nostra qualità della vita.

perchè la felicità è contagiosa …la depressione no …e allora viva il pensiero positivo!!…:-)Unknown-3

Uno stato mentale salutare è ricco di pensieri felici se così si può dire. E così…se la  felicità, come suole dirsi, è contagiosa, lo stesso, per fortuna, non vale per la depressione.

Come sarebbe se diventassimo tutti contagiosi?…possibile contagiare gli altri della nostra felicità?…

Ecco quindi dati alla mano 4 azioni  per diventare virali e virulenti, per passare all’azione e contagiare il vicino di casa e il benzinaio, sollevare il morale alla ragazzina quanto alla nostra gattina….la rima questa volta mi è venuta così…:-)

Ecco 4 azioni chiave per contagiare di felicità:

  • Essere felici
  • vedere la felicità
  • sentirsi felici
  • pensare che si è felici

:-))

La chiave è sempre una…stare e sentire che essere felici è possibile a prescindere da…da che cosa?…da tutto il resto e allora si che il nostro stato mentale sarà salutare.

Ora seriamente e felicemente preciso i 4 punti per sconfiggere la depressione e dare spazio alla felicità che è contagiosa …la depressione NO

  • Riposo: Una buona quantità di sonno è fondamentale per mantenersi in salute, anche ydr rol up 2psicologicamente. I dati disponibili infatti indicano una correlazione tra disturbi del sonno e l’insorgere della depressione, in particolare nel corso dell’adolescenza.
    Anche lo zucchero potrebbe rappresentare un fattore di rischio.

E poi?….e poi …Ok…sarà pure importante attorniarsi di persone positive e attive. E’ sicuramente stimolante…e vi rendete conto di quanto sia potente essere felici tra persone che passano un momento di difficoltà?

Possiamo diventare virali e virulenti?…secondo me è una cosa veramente strabiliante questa possibilità se ce la diamo…

CHE COS’E’ LA FELICITA ?

Secondo Martin Shelingam, padre della psicologia positiva e professore ad Harward, il 40% della felicità percepita, dipende da fattori esterni, il 60% però dipende da noi.

Da una intervista al grande portiere Dino Zoff : ” Nel momento in cui tutti pensavamo che fossi finito, io mi dicevo: Ottimo segnale, sta arrivando una grande vittoria.” Lo ha detto prima dei mondiali dell’82, quando tutti lo stavano massacrando, perché troppo vecchio.

Come dire …è utile riempire l’esistenza di giudizi e critiche?

Sapere che frequentare persone che attraversano un periodo difficile, o che soffrono di un serio disturbo dell’umore, non mette dunque a rischio la nostra persona è veramente importante per muovere passi sani per noi e  per gli altri: rappresenta  un’opportunità per diffondere uno stato mentale salutare all’interno della propria rete sociale, o del proprio gruppo di amici. Lo dimostra uno studio realizzato dai ricercatori dell’Università di Manchestere di Warwick, e pubblicato sui Proceedings of the Royal Society B. Lo studio ha analizzato il comportamento di oltre 2 mila adolescenti americani e ha verificato in che modo il loro umore influenzasse quello di amici e conoscenti.

“È noto che esistono fattori sociali, come vivere da soli, o aver sperimentato degli abusi nell’infanzia, che possono influenzare il rischio di diventare depressi. Ed è noto inoltre che il supporto sociale, come avere qualcuno con cui parlare, è fondamentale per riprendersi dalla depressione”, spiega Thomas House, ricercatore dell’Università di Manchester che ha coordinato lo studio  guardando in che modo le proprie amicizie possono influenzare il rischio di sviluppare un disturbo dell’umore, o la possibilità di riprendersi da una crisi depressiva”.

I risultati della ricerca hanno evidenziato che la depressione sembra incapace di diffondersi all’interno di una rete sociale. Per chi è a rischio o già soffre di questa patologia un numero sufficiente di amicizie “sane”, tendenzialmente felici, può invece essere un toccasana, raddoppiando le probabilità di guarigione, e dimezzando il rischio di soffrire di depressione. E quando parlando di depressione, avvertono i ricercatori, si tratta di numeri estremamente rilevanti.

E allora diventiamo virali e virulenti ….le motivazioni mi sembrano abbondanti e da condividere con le nostre amicizie per essere sempre più contagiosi…ops …felici… così  gli strumenti che propongo sono anche l’occasione di creazione amicizie felici…Ecco tutto ciò è la BIODieta

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.