Coaching, Consapevolezza

4 chiavi per dare nuovo significato al fallimento con il coaching

Il vero fallimento è quando smettete di provarci.

Progetti in divenire e bilanci con lo sguardo al tempo trascorso. Ok tutto l’entusiasmo possibile per buttarsi dietro le spalle tutto quanto accaduto, bene tutto il pensiero positivo di questo mondo, ok tutto! Va bene tutto…

Però?

La paura di fallire è piuttosto comune, rientra nei pensieri che limitano le nostre capacità, paralizzandosi e impedendoci di iniziare molti progetti interessanti che non crediamo essere alla nostra portata.

Tuttavia, il vero fallimento è smettere di provarci proprio per paura di fallire. Questo perché il fatto di concederci di sbagliare è l’essenza stessa del nostro apprendimento, in qualunque aspetto della vita.

 

Ogni fallimento ci insegna qualcosa che avevamo bisogno di imparare.
Charles Dickens

Nei nostri primi mesi di vita, non facciamo altro che cercare di affrontare ogni passo, cadendo e rialzandoci ogni volta, provando, cercando di esplorare tutto quello che ci circonda.

Non avremmo imparato a camminare se non avessimo avuto il coraggio di affrontare ogni nostra caduta. Lo stesso vale in ogni situazione: abbiamo dovuto sforzarci e fallire per incorporare l’esperienza al nostro bagaglio di conoscenza. Questo sforzo è importante che continuiamo a realizzarlo perchè nutre la felicità.

Nell’esperienza di coaching, qui le informazioni, vi passero tanti strumenti per rialzarsi più vivi che mai. Contattami come hanno fatto tante altre persone prima di te.

Affrontare le difficoltà della vita

Le difficoltà che la vita ci riserva hanno un grande valore, sia in termini di sviluppo personale, sia per comprendere e acquisire il valore dello sforzo.

Grazie alle difficoltà che incontriamo durante il nostro cammino, affiniamo e acquisiamo nuove abilità che ci aiutano ad affrontare ogni sfida nel modo giusto.

Sforzo

Questi ostacoli possono essere pensieri, paure, circostanze, etc. L’importante è affrontarli, capire perché ci sono, quale ruolo giocano per noi e quale lezione possono darci.

 

A volte per ritrovare l’equilibrio

bisogna imparare a fermarsi

sulle pietre del cammino.

Esiste un insegnamento molto importante che possiamo scoprire se ci rendiamo conto di quali cose evitiamo, quali cose non affrontiamo, quali cose scartiamo automaticamente perché crediamo di non poterle raggiungerle.

Se ci troviamo in difficoltà in una situazione, in maniera inconsapevole faremo il possibile perché non si verifichi quella situazione. Anche se ci fosse di aiuto, anche se la desiderassimo, anche se fosse l’inizio di tutti i nostri sogni.

 

Il trionfo è per quelli che hanno il coraggio di provarci

È molto semplice e comodo paralizzarsi e pensare che non potremo mai ottenere quello che vogliamo quando sembra lontano da raggiungere o richiede molti sforzi. In realtà, il vero fallimento è il non provarci.

 

Più grande è la lotta, più glorioso è il trionfo.
William Shakespeare

Le persone che davvero raggiungono il trionfo sono quelle che non si fermano, quelle che non si paralizzano di fronte allo sforzo che devono fare, quelle che arrivano ai loro traguardi passo dopo passo, fino ad ottenere quello che hanno sempre voluto.

Le persone che considerano il fallimento come una cosa necessaria, come un’opportunità per imparare e migliorare. Sono quelle persone che si chiedono ogni giorno se sono dove vogliono essere, se stanno facendo quello che davvero amano e se ne sono felici.

 

 

Il vero trionfo sta nell’avere il coraggio di provarci. Chi mantiene questo atteggiamento andrà avanti nella vita, percorrerà diverse strade fino a raggiungere il successo personale.

Felicità

Il successo è per quelli che capiscono il fallimento

Capire che la frustrazione è parte del percorso implica una grande maturità personale, perché non raggiungere spesso quello che si vuole è anche un’opportunità per cambiare prospettiva.

Il fallimento di un obiettivo non è così frustrante quando una persona ha la coscienza tranquilla, quando sa che ha tentato il tutto e per tutto nel modo migliore che potesse fare.

Non c’è motivo di sentirsi in colpa né di avere paura del fallimento di non aver raggiunto un obiettivo prefissato se comunque l’intento c’è stato.

 

Quando siamo in grado di capire il fallimento
ci avviciniamo alla realtà di nostra spontanea iniziativa.

La cosa davvero importante non ha a che fare con il successo, né con il riconoscimento da parte degli altri, sta nell’insegnamento che ognuno può trarre durante il processo.

Correte il rischio, provate a raggiungere quello che volete, forse non lo raggiungerete, ma di sicuro non vi pentirete affatto di averci provato. E durante il cammino potrete trovare un mondo ricco di possibilità.

Contattami, faremo un pezzo di cammino insieme.

Claudia

 
0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità e della leggerezza, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale ed educazione al cambiamento dal 1997 come freelance. Dal 2012 uso le mie giornate per aiutare persone, aziende e professionisti a cambiare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio per avere risultati ancora migliori. CHO, Chief Happiness Officer per mettere in accordo felicità e produttività.

Lascia un commento