Consapevolezza, Felicità

101 desideri e la Mappa della Visione

Conosci il metodo dei 101 desideri? È molto interessante, uno scavare profondo nel tuo essere. Ora te lo racconto. Per il metodo completo servono due quaderni. Sul primo si scrivono 150 desideri che poi verranno ridimensionati a 101. Dovranno essere tutti diversi l’uno dall’altro, concisi e precisi, così per esempio:

Io voglio una bicicletta rossa fiammante.

Io voglio una casa vicino al bosco a pochi passi dal torrente.

E così via. ma vediamo nel dettaglio.

Mappa della Visione in 101 desideri in arrivo!

Ricorda che quest’esperienza è una meditazione ed una esperienza di consapevolezza. Prendere contatto con i propri desideri e creare una mappa della propria visione della vita aiuta a dirigere l’attenzione verso ciò che veramente è importante per noi. Significa avere un faro acceso che durante le tempeste della vita ti aiuta a rientrare sempre in porto.

E’ una esperienza che solitamente esprime il massimo le prime volte che la si vive.

Perchè? Perché successivamente alle manifestazione dei primi “io voglio” la parte razionale di noi lascia andare ed  iniziamo a far emergere il nostro vero sé. Può accadere invece che la mente prenda il sopravvento e boicotti le esperienze successive. Questo per  rendere sempre più complesso il manifestarsi del nostro vero sé per buona gioia della nostra Mente che teme il sè…:-))) Consapevoli di ciò iniziamo!

Le regole per sviluppare  la nostra Mappa della Visione in 101 desideri

  • Importante è la formula “io voglio” seguita da una descrizione precisa. Questo io voglio è importante perché prepara ad una assunzione di responsabilità che è la chiave per aprire le porte della realizzazione consapevole
  • Evita completamente la parola non o le negazioni perché altrimenti ti arriva ciò che non vuoi quanto la mente non recepisce il non
  • Evita desideri la cui realizzazione non è verificabile e quantificabile concretamente ad esempio io voglio essere molto buono è poco chiaro all’universo.
  • Evita di chiedere soldi che sono un mezzo e non un fine. E d’altra parte chiedere molti soldi è troppo vago mentre chiedere una cifra precisa risulta una limitazione alla provvidenza… avrebbe poco senso
  • Chiedi solo per te e non per gli altri. Abbiamo abbastanza da fare per la nostra vita, riprendiamoci la responsabilità piena della nostra senza andare interferire con quella degli altri. Pertanto evitiamo di chiedere che altre persone facciano qualcosa per noi.
  • Evita paragoni “io voglio imparare a ballare come…”
  • Evita desideri seriali: io voglio una casa al mare io voglio una casa in montagna io voglio una casa al lago
  • Evita diminutivi
  • Componi frasi semplici chiare e compatte pertanto indicativamente io voglio +12 parole circa.
  • Considerando che, probabilmente,  ognuno di noi desidera vivere amore e sesso…ecco …allora evita di coinvolgere persone specifiche andando contro la loro intenzione di energia. Sarebbe uno spreco di tempo per tutti ed anche personaggi famosi mi faccio l’idea anche in questo caso sia utopistico! Chiedi semplicemente di avere relazioni d’amore ricambiate e felici.
  • Evita di desiderare aspetti che porterebbero danno ad altre persone perché questo inevitabilmente ricadrebbe su di te
  • Dai spazio ai desideri del momento profondi ed intensi che possono, prendendone consapevolezza, veramente cambiare la tua vita e l’approccio alla qualità della vita.

E quando hai scritto 150 desideri…

Seleziona 101 desideri avendo così la Mappa della Visone in 101 desideri!

101 è un grande numero che raffigura simbolicamente intero grande cioè 100, numero aperto grazie a quell’uno in più verso ulteriori sviluppi che riporta inevitabilmente stimolare ed irrobustire le vostre facoltà di desiderio che posso immaginare essere atrofizzate dallo stress e dalla vita io oggi.

E così ora torniamo all’elenco dei 150 desideri e non prima, del primo quaderno, verifica bene e correggi se è il caso, scegli 101 desideri per copiarli sul secondo quaderno. Quando copierai i 101 desideri copiali lasciando spazio tra un desiderio dell’altro e fai in modo che in ogni pagina ci siano 3/4  desideri scritti….poi comprenderai!…:-)

Potrebbero anche volerci mesi per arrivare a scrivere tutti i 150 desideri anche perché solitamente superati 20 – 30 desideri occorre fermarsi a riflettere su ciò che realmente veramente si vuole

Importante è fare un lavoro costante di visione delle cose che intorno a te potrebbero anche già iniziare a cambiare

Tieni a bada quello che la tuarazionalità potrebbe ripetere periodicamente… che tutto ciò è assurdo è che tanto non si realizzerà nulla… lascia spazio all’inconscio. Scrivi anche i desideri che potrebbero sembrarvi strani perché ogni desiderio è la possibilità di aprire nuovi mondi.

Arrivati a questo punto… impegno importante! Devi leggere questi 101 desideri scritti nel secondo quaderno tutti i giorni per dare spazio ad una profonda riflessione e meditazione attraverso i tuoi desideri.

La mia esperienza? Effettivamente 10 minuti al massimo permettono di mantenere questo impegno se dovesse accadere che per un giorno salterai questo momento il giorno successivo semplicemente ripetilo due volte.

Accadranno cose già mentre scriverai, accadranno cose già mentre trascriverai. È più leggerai più rimarrai stupefatto di quante coincidenze da altri fatti curiosi si realizzano nella tua vita grazie alle nuove consapevolezze. E così potrai iniziare a cancellare man mano i desidere realizzati e sostituirli con altri nuovi prendendoli dai 50 rimasti oppure metterne dei nuovi. Ecco perché lo spazio tra un desiderio dell’altro nel secondo quaderno.:-)

Modalità per i visivi?

Trasforma una serata o un pomeriggio in una occasione di consapevolezza per te, il tuo presente e sopratutto per il tuo futuro.

Cosa ti serve?

colla, forbici e una superficie di carta o cartoncino, tipo bristol per intenderci, e tante riviste e pubblicazioni cartaceee ricche di immagini.

Ora ti propongo di sfogliare il materiale cartaceo con la quiete nel cuore e lasciarti rapire dalle emozioni e dai desideri che queste immagini evocheranno in te. Rapire al punto di sentire se quell’emozione evocata dall’immagine è una emozione che vuoi nella tua vita oppure no. Se è un si ritagliala e tieni la parte, senza giudizio e lasciando andare ogni considerazione. Tienila e prosegui il gioco, la ricerca di immagini che ti suscitano buone emozioni e che ti richiamano situazioni e oggetti che vuoi nella tua vita.

Ritaglia le cose con cura e poi inizia a disporle sul grande foglio…osservale, disponile, sentile e guardale con occhi che vogliano vedere. E ora? Ora la domanda potrebbe essere: tutto ciò intorno a chi ruota? a te o sbaglio? quindi trova una immagine che ti rappresenti e che possa essere posta al centro della mappa e attorno a te inizia così a…

incollare tutte le immagni!

Questa è la mappa della visione della tua vita…cioè ciò che tu vuoi nella tua vita nei prossimi X anni.

Contemplala e tienila sempre in vista in modo che se ti senti smarrire saprai sempre ritrovare la strada verso il tesoro…e quel tesoro sei tu. Rammentalo.

Naturalmente se ti accorgerai di avere scritto/ ritagliato dei desideri ormai “scaduti” o poco sani…. cambiali.

Cosa ne pensi? Lascia sotto le tue riflessioni e condividi questa esperienza con me e con i tuoi amici per iniziare a generare quelle trasformazioni che vogliamo vedere nel mondo.

Curioso di comprendere il significato di questa esperienza?…:-)…contattami qui se vorrai essere guidato nell’esperienza con una sessione con me.

Claudia Mappa della Visone in 101 desideri con voi

Ogni anno organizzò un evento  per sperimentare in gruppo. Guarda qui se la data ti è funzionale per incontrarci a Bologna. CONTATTAMI a questo link 

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.